Fiocchi di rPET per le fibre

La produzione di fibre in PET è un’applicazione in forte crescita, particolarmente nei paesi in via di sviluppo in Asia, Africa e Sud America. Per ottenere fiocchi di r-PET della giusta qualità è necessario separare e rimuovere i coloranti e altri additivi dal PET alimentato all’impianto di riciclo. SOREMA offre diverse soluzioni per la produzione di qualsiasi tipo di fibra a partire dall’r-PET.

L’ottenimento di fiocchi di alta qualità e l’uso di tecnologie all’avanguardia è garantito dalla competenza di SOREMA, che implementa soluzioni modulari flessibili per arrivare a impianti di diverse capacità, con output variabili tra 500 e 9.000 kg/h. Oltre il 60% del PET prodotto globalmente viene utilizzato per ottenere fibre sintetiche, la cui produzione a livello industriale risale alla fine degli anni ’40. Già nel 1999, le Mohawk Industries introdussero fibre realizzate al 100% con r-PET derivante da rifiuti post-consumo. Si stima che le fibre sintetiche rappresentino il 65% della produzione totale, mentre solo il 35% è di origine naturale. Le fibre in PET vengono utilizzate in capi di abbigliamento e oggetti di arredamento, come tappeti, tende, carta da parati, lenzuola e federe di cuscini. Sono inoltre presenti in oggetti come i tubi per l’acqua, le corde e le reti. Le fibre vengono realizzate con diametri diversi secondo le necessità dell’applicazione finale. Il loro uso così esteso è legato principalmente all’elevata resistenza agli agenti chimici e agli sforzi meccanici, ma posseggono anche altre caratteristiche che le rendono particolarmente interessanti. Per esempio, le fibre in PET si asciugano molto velocemente, hanno meno problemi di restringimento quando vengono lavate, sono resistenti alle pieghe e mantengono maggiormente il colore, tutte caratteristiche vantaggiose quando si pensa al lavaggio e alla stiratura dei vestiti. Tra il 2002 e il 2008, la produzione mondiale di PET tessile è cresciuta da 20 a 39 milioni di tonnellate l’anno. L’uso delle fibre di PET si è esteso anche ad applicazioni industriali, per esempio per rafforzare pneumatici e asfalto, nelle cinture di sicurezza e nei nastri trasportatori. Le caratteristiche di resistenza a sforzi meccanici, alla luce e agli agenti atmosferici rendono il loro impiego particolarmente diffuso. Per esempio, l’asfalto rinforzato contiene fibre di PET, uniformemente disperse al suo interno. La loro presenza riduce i fenomeni di fratturazione a seguito di deformazione plastica, migliora la permeabilità all’acqua e aumenta la resistenza alle forze d’impatto. Uno dei principali vantaggi del PET rispetto ad altre fibre è la resistenza in ambienti basici (alto pH), che si creano all’interno dell’asfalto.