Riciclo di film polimerico

Il riciclo di film polimerico, rappresenta, insieme a quello delle bottiglie in PET, uno dei maggiori settori, e fonti di reddito, del mercato del riciclo. Questo è dovuto alle elevate quantità di film presenti nei rifiuti raccolti. Si possono distinguere tre principali famiglie di film polimerico:

SOREMA ha installato le sue prime linee per il riciclo d film di PE a bassa contaminazione, nel 1974. Le capacità produttive variavano tra 250 e 500 kg/h. Oggi, la vasta esperienza acquisita, insieme alla continua evoluzione delle proprie tecnologie, consentono a SOREMA di proporre ai propri clienti le migliori soluzioni per rispondere alle esigenze di riciclo di molte famiglie di prodotti e di imballaggi in plastica senza limitazione sulla presenza di contaminanti e con capacità produttive che possono arrivare a 6.000 kg/h.
SOREMA ha investito molto su tecnologie che consentano la minimizzazione dei consumi energetici, tenendo presente che questa voce rappresenta uno dei costi di operazione più elevati nell’intero impianto di riciclo. Questi investimenti hanno portato a una notevole innovazione. Oggi SOREMA è in grado di offrire ai propri clienti linee per l’ottenimento di film di alta qualità con i minori consumi energetici sul mercato.

Processo per riciclo del film di SOREMA

1. Feeding2. Primary shredding3. Metal separation4. Buffer storage5. Prewashing6. Wet grinding7. Final washing8. Mechanical drying9. Thermal drying & aerodynamic separation10. Buffer for extrusion11. In-line water filtration







Il prelavaggio può includere:

  1. Bacino per la separazione per differenza di densità di materiali pesanti
  2. Centrifuga per la separazione di sabbia e piccoli contaminanti
  3. Agitatore per la separazione di contaminanti plastici












Ogni linea di riciclo del film prevede tre sezioni principali: lavaggio, estrusione e trattamento dell’acqua, ognuna delle quali deve essere adeguatamente progettata per ottenere gli obietti di quantità e qualità desiderati. La presenza di acqua contaminata o non adeguatamente filtrata comprometterebbe la qualità del processo di lavaggio e di flottazione e provocherebbe usura delle parti meccaniche.

La qualità dell’acqua è un aspetto di primaria importanza, insieme ai consumi energetici. SOERMA ha sempre posto particolare attenzione a questo problema e ha investito notevolmente nel controllo della qualità Per esempio, ciascuna delle linee SOREMA è dotata di sistemi in linea per il riciclo e la filtrazione dell’acqua. Inoltre, SOREMA è in grado di studiare e integrare nelle linee moduli per il trattamento delle acque reflue, con processi chimici, fisici e biologici. Se necessario possono essere introdotti altri moduli specifici per il trattamento delle acque. Ovviamente questo è valido tanto per gli impianti di riciclo del film quanto per tutte le altre linee di lavaggio.

Visto l’alto livello di contaminanti spesso presente nei rifiuti derivanti dal processo di riciclo del film, è assolutamente necessario essere continuamente aggiornati sulle tecnologie a disposizione, in modo da poter trattare adeguatamente anche i materiali più difficili e contaminanti, ottenendo la miglior qualità possibile per il prodotto finale. SOREMA è in grado di raggiungere questi risultati, anche grazie alla continua cooperazione con i clienti.

Video – Riciclo del film

Famiglie di riciclo del film